Foto Foto Foto Foto Foto Foto

Sportello demografici al cittadino

Responsabile del servizio: Dott. Marco Antonio MELI

via Dante Alighieri n.21 - piano terrra

Tel. 0783-397318

Fax 0783-397319

p.e.c.: demografici.cabras@pec.it

Responsabile procedimenti


Rag. Salvatore SANNA - 0783-397314


Apertura al pubblico:
dal lunedi al venerdi dalle ore 11,00 alle ore 13,00
giovedi pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 18.00

Di cosa si occupa

Presso lo "sportello al cittadino" dei Servizi Demografici, è possibile richiedere:

  • Certificazioni Anagrafiche
  • Certificazioni di Stato Civile
  • Certificazioni Elettorali
  • Rilascio Carta di identità e proroga nei casi previsti
  • Rilascio Documento di riconoscimento per minori anni 15
  • Autentiche di firma e di copia
  • Richiesta di iscrizione nell'A.P.R. (da altro Comune)
  • Richiesta di cambio abitazione (all'interno del Comune)
  • Scissioni e aggregazioni familiari e/o Convivenze
  • Variazioni della professione e/o del titolo di studio
  • Passaggi di proprietà veicoli.

Passaggio di proprietà veicoli

Con il decreto legge "Bersani" è stato attribuita la competenza di autenticare la firma del venditore sulle dichiarazioni di vendita di autoveicoli, motoveicoli, rimorchi, trattori, anche a:

  • Comuni
  • P.R.A.
  • A.C.I. ed Agenzie di pratiche auto

A differenza di P.R.A. ed A.C.I, però, il funzionario comunale incaricato dal Sindaco provvede esclusivamente all'autenticazione della firma che il venditore dovrà apporre sul retro del certificato di proprietà nel riquadro T, in presenza del funzionario stesso.

In questo caso, quindi, sarà compito del venditore effettuare le comunicazioni richieste alla Motorizzazione Civile ed al P.R.A. entro 60 giorni dall'autentica della firma. L’autentica della firma è assoggettata all'imposta di bollo di €uro 14,62 e al pagamento di €uro 00,52 per i diritti di segreteria.

Il funzionario comunale, pur nella sua qualità di Pubblico Ufficiale, non è - in alcun modo - soggetto alla legge notarile ed alle relative responsabilità.

Indicazioni per le richieste di certificazioni da parte di soggetti diversi dalla pubblica amministrazione

Soggetti privati, agenzie di informazioni, recupero crediti, studi legali, notai, banche, assicurazioni, agenzie investigazioni

Ai sensi di quanto disposto dal D.P.R. 26 ottobre 1972, n.642 con riferimento all’art.4 dell’Allegato A tariffa Parte I (modificata con D.M. 20.08.1992) le certificazioni anagrafiche richieste da soggetti privati, agenzie di informazioni, avvocati, notai, banche, assicurazioni, agenzie di investigazioni, … SONO soggette all’imposta di bollo da €uro 14,62 fin dall’origine, come ribadito dal Ministero delle Finanze con proprie risoluzioni (vedasi R.M. n.450825 del 10.11.1990 e R.M. 21.11.1986 n.301694). NON saranno accolte richieste in esenzione dall’imposta di bollo NON compatibili con l’attività e l’oggetto sociale di tali soggetti comunque formulate. Per l’acquisizione delle certificazioni anagrafiche è necessario fornire una copia di un documento di identità valido del richiedente (persona fisica o legale rappresentante di società) o comunque consentirne l’identificazione come prescritto dal Ministero dell’Interno con Circolare n.15/92 del 12 agosto 1992.). L’eventuale rilascio di notizie circa il luogo di EMIGRAZIONE è soggetto, inoltre, al verificarsi delle condizioni di cui alla Circolare del Ministro dell’Interno – Direzione Centrale dei Servizi Demografici – n.11 del 20.05.2003 (notifica di atti processuali, con rilascio a soggetto munito di apposita delega) ed è esteso anche ai soggetti individuati come da successivo chiarimento ministeriale del 31.05.2006 (“… altri soggetti, diversi dagli studi legali, interessai o loro delegati, qualora sussistano motivazioni giuridicamente tutelate …”) comunque SEMPRE soggetto all’imposta di bollo. L’eventuale invio di certificazioni a mezzo fax è consentito – UNICAMENTE - alle condizioni di cui al parere del Ministero dell’Interno del 23.02.2007 (preventivo assolvimento dell’imposta di bollo e diritti di segreteria ed accollo delle spese di spedizione da parte del richiedente).

IN NESSUN CASO vengono fornite informazioni anagrafiche o “conferme dati” a mezzo telefono, pertanto, è doveroso astenersi da richieste e sollecitazioni in tal senso.


Quanto sopra premesso, per il rilascio di certificazioni anagrafiche è necessario far pervenire al Servizio Anagrafe di questo Comune, a mezzo posta:

  • richiesta firmata dalla persona fisica richiedente o legale rappresentante della Società richiedente, con fotocopia di una valido documento di identità o con altro inequivocabile mezzo di identificazione;
  • marca da bollo da €uro 14,62;
  • la somma di €uro 0,52 per i diritti di segreteria (in contanti, no francobolli, no marche da bollo);
  • busta affrancata e pre-indirizzata per la risposta.
  • In caso di richiesta di certificazione riferita a persona emigrata in altro comune, atto di delega della persona interessata o contro interessata nel quale sia documentata l’esigenza di tutelare una posizione giuridica, concreta attuale e personale: in questo caso il Servizio Anagrafe si riserva la valutazione della sussistenza delle condizioni previste dal parere del Ministero dell’Interno del 31.05.2006, cui è subordinato l’eventuale rilascio della certificazione.

In mancanza di quanto sopra indicato non si potra’ procedere al rilascio di certificazioni.

Comune di Cabras - Piazza Eleonora d'Arborea,1 - 09072 Cabras (OR) - Tel. 0783.3971
Email PEC: comunedicabras@pec.it (Attiva sino al 19-09-2016) - protocollo@pec.comune.cabras.or.it (nuova PEC da utilizzare a decorrere dal 19-09-2016)