Taglio del nastro nel rinnovato centro storico

Questa mattina il Sindaco Andrea Abis, gli Assessori e i Consiglieri comunali hanno presentato il nuovo centro storico. Nella piazza Principe di Piemonte gli amministratori insieme all'architetta Maura Falchi, che  ha realizzato il progetto di decoro e rigenerazione urbana, hanno proceduto con il taglio del nastro inaugurando ufficialmente un nuovo inizio.

 "Si tratta di un progetto di bellezza, una rivoluzione culturale coraggiosa che vede il centro urbano come punto vitale" ha sottolineato il primo cittadino -. Uno spazio urbano, senza auto e moto, interamente dedicato alle persone, sicuro per i bambini, aperto ai giovani, alle famiglie, agli anziani, privo di barriere architettoniche. Uno spazio che rafforzerà la ricettività turistica e farà rifiorire le piccole attività commerciali che negli ultimi dieci hanno chiuso, in assenza di una visione urbanistica alternativa. La nascita del centro commerciale naturale è ormai alle porte".

Il progetto, studiato dall’architetta Maura Falchi, ha previsto la chiusura al traffico delle vie La Marmora, Risorgimento, della piazza Principe di Piemonte, di una porzione della piazza Vittorio Emanuele fino al ricongiungimento alla piazza Azuni, già zona pedonale da tempo. La circolazione del traffico sarà invece sempre consentita nelle ore diurne nella via Cavallotti in direzione via Roma e vico Azuni, dove verrà installata una ztl, attiva tutte le sere a partire dalle 19. I residenti riceveranno un pass per la circolazione e la sosta.

Nella zona pedonale sarà consentito l’accesso ai fornitori e alle operazioni di carico e scarico merci alle attività commerciali dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 19.