Foto Foto Foto Foto Foto Foto

06/10/2016

Servitù militari di Capo Frasca. Continua la protesta

Continua la manifestazione dei pescatori dell’oristanese, per i quali non è previsto nessun indennizzo per il fermo imposto dalle esercitazioni militari nel poligono di Capo Frasca a differenza delle altre marinerie dove invece è stato riconosciuto.

Ieri, presso la base di Capo Frasca, l’incontro con la Commissione Parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito che ha ascoltato i rappresentanti dei pescatori e i sindaci dei territori.

All’incontro era presente anche il Sindaco di Cabras Cristiano Carrus, che ha ribadito davanti ai parlamentari della Commissione d’inchiesta, l’urgenza di  riequilibrare le servitù militari garantendo la parità di trattamento di tutti i pescatori che subiscono limitazioni alla loro attività lavorativa a causa delle esercitazioni militari sottolineando che è inspiegabile  che dopo un anno di incontri tra  amministratori, Regione Sardegna e Ministero ancora nessuno abbia dato delle risposte certe. 

 A fine incontro la Commissione ha dichiarato il proprio interessamento verso il Premier Renzi e il Ministro della Difesa Pinotti per sollecitare la conclusione della vertenza.

In serata i rappresentati dei pescatori Franco Zucca, Raffaele Manca, Gabriele Chessa e i Sindaci di Cabras e Terralba hanno incontrato il Vice Prefetto Dessi per esporre le ragioni della manifestazione.

 

Comune di Cabras - Piazza Eleonora d'Arborea,1 - 09072 Cabras (OR) - Tel. 0783.3971
[                      e-Mail : protocollo@comune.cabras.or.it  -  P.E.C.:  protocollo@pec.comune.cabras.or.it                   ]